fbpx

Unilever lancia i maglioni di Natale di 3 brand food. Dovremmo farlo anche noi?

Unilever lancia i maglioni di Natale di 3 brand food. Dovremmo farlo anche noi?

Unilever lancia i maglioni di Natale di 3 brand food. Dovremmo farlo anche noi?
Condividi

Ma voi un maglione di Nutella, di Saikebon o di Illy caffè lo indossereste mai? Chi se ne frega, il tema centrale su cui dibattere a proposito dell’ultima iniziativa di Unilever non è questo.

È di qualche giorno fa la notizia che Unilever, in partnership con notjust clothing – sito specializzato nella produzione e commercalizzazione di maglioni natalizi – ha lanciato in UK una collezione di maglioni natalizi ispirai a 3 suoi marchi food.
Si tratta di tre dei marchi di generi alimentari più amati in Gran Bretagna: Marmite (crema spalmabile salata), Pot Noodle (noodle appunto) e Colman’s Mustard (senape). A vedere la resa, questi maglioni non sembrano sfigurare rispetto a tanti altri in voga nel periodo di Natale.

È chiaro che nonostante i costi contenuti e abbordabili di questi capi d’abbigliamento (meno di 50 euro) si stia parlando di un’iniziativa pensata a scopo “branding” e non certo di carattere business, per creare profitti.

Ed è questo il punto: attività come queste sono utili perché:

  • generano visibilità, dal momento che media e persone ne parlano (gratuitamente)
  • posizionano simpaticamente il marchio associandolo ad un contesto carico di kitsch e dunque visto inevitabilmente con il sorriso sulle labbra e senza troppo giudizio
  • Nel migliore dei casi e con qualche accorgimento strategico aggiuntivo potrebbero dare origine a trend virali e fuori controllo perché, come ci hanno insegnato le scarpe Lidl qualche anno fa, non sai mai come la platea possa interpretare e raccontare un prodotto “inaspettato”.

Il vostro marchio può sposarsi o no con un’idea del genere? Chissà. Intanto ho provato a declinare qualche celebre marchio italiano creando – grazie all’intelligenza artificiale – la versione tricolore di questi maglioni natalizi. Come vi sembrano?

  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a Nutella
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a Illy Caffè
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a Saikebon
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a kitkat
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a Barilla
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a tonno riomare
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a Chiquita
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a Estathé
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a Bonomelli
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a San Carlo
  • DALL·E Maglione di Natale liberamente inspirato a Mutti
Vincenzo Dell'Olio

Negli oltre 20 anni di esperienza nel settore della comunicazione e del markerting digitale ha ideato e seguito le strategie di grandi Aziende come Volkswagen, Audi, Parmalat, Bonomelli, Rai, Monster, Sony Mobile, Vans, Red Bull. Dal 2015 è docente per il corso di Social Media e Web TV all’Università IULM di Milano. Dal 2021 insegna Digital Content Strategy allo IED. Scrive tanto, analizza di più, non è immune dalle serie tv. Sociologo, essenzialmente.