fbpx

Italiani e Sostenibilità: quanto funziona in comunicazione?

Italiani e Sostenibilità: quanto funziona in comunicazione?

La frase più intelligente che ho sentito oggi: “BISOGNA PRIMA FARE E POI PARLARNE“. Mi piace al punto che ho scelto di scriverla bella in grande per introdurre questo post e anche qualche mia futura lezione universitaria. Non è un concetto nuovo certo, ma ogni tanto serve qualcuno che lo ripeta, ce lo ricordi. Benché questo pensiero sia applicabile a diversi ambiti della vita in questo caso è correlato al dibattito su come bisognerebbe comunicare e raccontare un BRAND. 

Leggi tutto

StopOnlineAbuse, la campagna che comunica senza comunicare.

StopOnlineAbuse, la campagna che comunica senza comunicare.

NON COMUNICARE sui social media per COMUNICARE ai social media. È davvero utile? Il dibattito è aperto da sempre, da quando è nato il concetto di “silenzio stampa” ancora oggi molto utilizzato sopratutto dalle squadre di calcio.
In questo caso si tratta della scelta di diversi club, federazioni calcistiche, giocatori e sponsor inglesi per protestare contro il razzismo online, quello diffuso nei commenti social degli utenti. Hashtag della campagna: #StopOnlineAbuse.

Leggi tutto

Case Study: ecco come Hotel.com prova ad intercettare le esigenze inconsce degli utenti.

Case Study: ecco come Hotel.com prova ad intercettare le esigenze inconsce degli utenti.

REAL TIME MARKETING – Gli alberghi ricavati in gallerie e grotte sotterranee esistevano anche prima. Quello che prima non esisteva, non in maniera così forte almeno, era un pretesto per suggerire di andarci. 

Ed ecco il colpo di genio (e di Analisi). ???

Il sito Hotels.com ha analizzato le discussioni online degli americani e rilevato un livello abbastanza diffuso di “sovraccarico informativo”. Molta gente non ne può più di ascoltare comizi, interventi di sostenitori, news su manifestazioni, etc. e ha valicato il confine tra informazione e stress. Sono moltissimi poi quelli che temono di trascorrere nottate insonni in attesa di aggiornamenti sullo spoglio delle schede.

CONTINUA A LEGGERE

Case Study: 7 ispirazioni da Burger King durante il Covid19

Case Study: 7 ispirazioni da Burger King durante il Covid19

Tra Marzo e Maggio 2020 abbiamo visto raccontare il periodo d’emergenza dal punto di vista dei brand. A spanne direi che nell’80% dei casi le comunicazioni si sono allineate ad uno standard “da manuale” in cui tendere al rassicurante e al politicamente corretto è stato sicuramente l’obiettivo primario. Questo approccio alla comunicazione del marchio ha sia effetti positivi che negativi.

?Positivo è il fatto che una comunicazione che utilizzi termini e toni di voce sobri, familiari (nel senso di già ascoltati dai media) e rassicuranti riduca il “rischio” di un fraintendimento del messaggio spesso delicato.
☹️Al tempo stesso però, c’è l’effetto negativo di assomigliare ad una moltitudine di messaggi simili firmati da altri brand e quindi di perdere il primo obiettivo di ogni comunicazione pubblicitaria: la memorabilità. A questo si aggiunge il limite del mancato raggiungimento di una fascia di utenti più critica ed esigente.

CONTINUA A LEGGERE

Il posizionamento, la premessa per una marketing strategy efficace.

Il posizionamento, la premessa per una marketing strategy efficace.

“Obviously Awesome” di April Dunford è, secondo me un testo fondamentale per chi si occupa di strategie di marketing perchè tratta quella parte di attività che viene prima della strategia di marketing stesso ovvero: IL POSIZIONAMENTO.

Il concetto è reso molto bene dall’immagine della palafitta con cui la stessa autrice racconta il rapporto tra Positioning e Marketing and Sales. Il primo rappresenta le fondamenta, i secondi la casa che vi si costruisce sopra. Un posizionamento assente o errato influenza negativamente sulle performance, la stabilità e l’efficacia di un’attività di marketing e vendita.

Obviously Awesome di April Dunford
Leggi tutto

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15