fbpx

Tutti gli articoli di Vincenzo Dell'Olio

Tutto Twitter: news, dati e case history

Ringraziando il team R&D di Connexia per la gentile concessione condivido una serie di bigini twitter utili ad avere un quadro di questo social network. Prossimamente parleremo anche più approfonditamente dei tassi di crescita e del suo utilizzo Business.


DATI
Tutti i numeri di Twitter
Le infografiche spopolano e anche Twitter non poteva mancare all’appello. L’aggiornamento dati è di aprile e in qualche frame si mettono in evidenza i dati di utilizzo del social famoso per i “cinguettii”. 106 milioni gli utilizzatori, 55 milioni di tweet per giorno, gli Usa il Paese con maggior diffusione dove le donne rappresentano il 55% degli utilizzatori. I dati più interessanti, mostrano come il 75% dei tweet provengano da mobile, per lo più tra le 10 e le 11 di sera, orario di maggior diffusione di informazioni, 640 al secondo.
Vai all’articolo originale

Cosmic 140
21 marzo 2006: i fondatori di Twitter hanno postato il loro primo contenuto.
Da quel giorno intorno a questo social network si è creato un universo di persone che lo studio giapponese Information Architect ha deciso di rappresentare graficamente attraverso Cosmic140, una mappa che riporta tutti i dati dei 140 maggiori influencer su Twitter. Al centro i fondatori e tutto intorno i top 140 individuati secondo il numero di followers, la rilevanza dei post e rappresentati graficamente attraverso username e il testo del primo post.
Vai all’articolo originale

HOW TO
Approcciare a Twitter
Molti di voi hanno già dimestichezza con Twitter, altri sono invece dei novellini, per chiunque si chieda come può fare a rendere il suo profilo su Twitter famoso come di quello di Lady Gaga o dell’onnipresente Ashton Kutcher, alcuni strategici consigli: una foto accattivante, grafica personalizzata, tweet sempre aggiornati e 160 caratteri per presentarsi.
Vai all’articolo originale

TOOL
Un sms per il tuo profilo
Twitty è un nuovo ed interessante strumento realizzato da IPnext che consente di inviare tweet comodamente dal proprio cellulare, ponendo, come di consueto, un limite di 140 caratteri e richiedendo il pagamento di un normale SMS secondo quella che è la tariffa imposta dal proprio operatore e senza applicare alcun costo aggiuntivo. Questo strumento permetterà anche agli utenti italiani di aggiornare il proprio profilo via Sms, non ancora di leggere avere un report di aggiornamenti, gli sviluppatori sono al lavoro.
Vai all’articolo originale

ATTUALITA’
Il Dalai Lama ai cinesi. Via Twitter
Non potendo fisicamente mettere piede in Cina, il Dalai Lama l’ha fatto per via informatica. Attreverso Twitter, il leader tibetano si è scambiato messaggi sintetici con i cinesi. I suoi interlocutori sono una élite: le poche decine di migliaia di utenti Internet che, scavalcando la censura, impiegano Twitter. Lo stesso Wang Lixiong, organizzatore della chat, è un cinese anomalo, che contesta le politiche di
Pechino e che ha raccolto le domande. 1.253 persone hanno posto 289 quesiti e quasi in 13 mila hanno selezionato i migliori.
Vai all’articolo originale

BETA
Twitter per i brand
E’ nato da poche settimane Business Center, account pro di Twitter per i brand. Tra le opzioni di questa tipologia la possibilità di personalizzare la pagina dello stream, associare utenze multiple in grado di postare, la possibilità di ricevere messaggi diretti da chiunque. Per ora Twitter Business Center è in fase di beta testing ed è stato abilitato soltanto per un numero limitato di utenti. L’espansione del social network sembra puntare al business e all’informazione professionale.
Vai all’articolo originale

CASE HISTORY
Road trip 2.0 per Ford
Ford e Università del Michigan si sono unite nel progetto American Journey 2.0, un viaggio “coast to coast” in macchina dal Michigan alla Silicon Valley. Protagoniste due Ford Fiesta edizione 2011, equipaggiate al meglio per l’interazione social che dal 22 maggio sono guidate da due ingegneri Ford e da studenti dell’Ateneo. Il viaggio, documentato in modo automatico su Twitter servirà anche a testare alcune applicazioni studiate per i guidatori di tutto il mondo, come Virtual Road Rally, che attraverso sistemi di geolocalizzazione permette di creare un “percorso virtuale” costituito da luoghi di interesse e di condividerlo in tempo reale con altri. E a tweetare, a quanto pare, è anche la Fiesta stessa: a seconda delle condizioni di guida, lancerà un aggiornamento di stato in modo auto-matico!
Vai all’articolo originale

Lufthansa sfrutta l’attualità
Lufthansa si è strategicamente gettata nel polverone mediatico legato allo smarrimento del prototipo di iPhone 4G da parte dell’Ingegnere Apple Gray Powell, il legame? la passione di quest’ultimo per la birra tedesca. Pensando a quanto potesse passarsela male Lufthansa ha usato Twitter per mettersi in contatto con lui e offrirgli, con tanto di lettera dedicata, un viaggio in business a Monaco per testare il nuovo business Lounge della compagnia gustando una bella birra tedesca. Risultato 1600 tweet in 6 ore e oltre 30.000 visite. Obiettivo marketing: dare la visibilità al nuovo lounge.
Vai all’articolo orginale

Flash ucciso da Apple

Tra i minus più volte citati dell’iPad (di fianco a tutti i plus) c’è il fatto che il dispositivo non sia compatibile – immagino volutamente – con flash, uno dei più utilizzati standard di animazione grafica per il design digitale (siti internet, cartoon, etc..).
Ecco dunque un’infografica che spiega la dinamica dell’accaduto che contrappone Apple ad un’atra multinazionale dell’ICT: Adobe.

Infografiche Mobile [INFOGRAPHIC]

Oggi due infografiche interessanti sul tema Mobile. Una traccia un quadro sul mercato e l’altra una serie di tendenze d’utilizzo legato alla navigazione e alla crescente tendenza dell’uso Social di questo strumento. A breve spero di poter proporre grafici simili sul mercato dei tablet PC e dell’iPad che da 3 giorni è disponibile anche in Italia con conseguente ondata d’esaltazione degli adepti del nuovo talismano tecnologico… ci salverà da tutti i mali? ne faranno uno per bloccare la fuoriuscita di petrolio del golfo del Messico? Arriverà un’infografica anche per questo.

ROI o KPI? Questo è il problema.

Ho scritto diversi post sul ROI del Social Media Marketing mostrando come ci siano aspetti e accorgimenti che, se inseriti in una campagna di marketing, permettono di misurare il Ritorno sugli Investimenti della campagna stessa.
Oggi propongo un’intervento di Andrea Boaretto, professore universitario e responsabile dell’Osservatorio Multicanalità, durante il Social Innovation Camp del 6 maggio che ci aiuta a capire come il ROI in senso stretto non sia misurabile. Con questo non voglio contraddire le mie affermazioni passate ma semplicemente far evolvere e raffinare il concetto condiviso di quello che di una campagna di comunicazione sui social media sia associabile a una metrica di valutazione.
Continuo a sostenere che alcuni aspetti siano realmente inseribili all’interno di un’operazione matematica che misura la differenza tra Risultato Operativo e Capitale Investito (vedi operazioni di scontistica lanciate dalle pagine Facebook di molti brand), in tutti gli altri casi occorre definire più realistici KPI in grado di indicare un successo collegabile solo indirettamente a un ritorno economico.
Interessante su questo argomento il post di oggi sul Tagliaerbe.

Volkswagen Think "Blog"

Think Blue è la campagna Volkswagen che promuove un nuovo approccio globale di responsabilità verso l’ambiente. Per diffondere i concetti di questa filosofia la casa automobilistica ha organizzato il Blue on Tour, un appuntamento itinerante che fa tappa nelle principali piazze italiane (sul sito Volkswagen tutti i dettagli).


L’idea è quella di associare l’utilizzo di specifiche tecnologie, come quelle della gamma BlueMotion Technologies, in grado di ridurre consumi ed emissioni, a un comportamento di guida ottimizzato in ottica risparmio in modo da rendere tutti i partecipanti all’evento consapevoli del proprio stile di guida e dei piccoli accorgimenti per migliorarlo. Pochi infatti sanno che lo stile di guida incide per un terzo sui consumi medi della propria auto ed è determinante che il cambiamento verso una mobilità sempre più sostenibile inizia ad essere vissuto in maniera partecipativa.


Durante la tappa milanese di questo roadshow, Volkswagen ha aperto la porta ai Blogger interessati ad approfondire le tematiche che legano l’auto al rispetto dell’ambiente e, ovviamente, del portafogli. Coerentemente alla visione partecipativa del cambiamento promosso anche in questo caso l’obiettivo, oltre che di condivisione di alcune informazioni legate a prodotto e comportamenti al volante, è stato il confronto con un pubblico focalizzato e già competente sulle tematiche in questione considerandolo come interlocutore privilegiato e già sensibile al tema nonché come fonte di stimolo per i prossimi, successivi, passi nella direzione che il marchio, già da tempo si è prefissata.

I prossimi appuntamenti con il Blue On Tour sono a Firenze, Jesolo, Roma (Ostia), Napoli e Bari.