fbpx

Tutti gli articoli di Vincenzo Dell'Olio

Perché Audi e Alfa parlano di Zanardi e BMW no!

Perché Audi e Alfa parlano di Zanardi e BMW no!

Pochi personaggi uniscono come Alex Zanardi e pochi sono gli “esempi” che oggi definirei degni di questo appellativo. Credo siano in pochi quelli che, in qualche modo, non si siano sentiti toccati dall’incidente occorso allo sportivo durante una manifestazione di handbike.

Sono migliaia i contenuti e gli incoraggiamenti comparsi sui social a firma di personaggi famosi così come di persone comuni. Tutti uniti sotto l’incitazione: FORZA ALEX!

CONTINUA A LEGGERE

Investimenti pubblicitari online: -14% nel 2020 e short-termism

Investimenti pubblicitari online: -14% nel 2020 e short-termism

A seguito del #Covid19 si stima che l’investimento 2020 in Internet Advertising diminuirà del 14% rispetto all’anno precedente. Questa l’evidenza più importante emersa durante l’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano a metà 2020.

Sintomatico il sottotitolo dell’evento per avere una fotografia sull’attuale contesto:

Internet advertising: fruizione su, monetizzazione giù

CONTINUA A LEGGERE

Le App più scaricate ad Aprile 2020 in Italia e nel Mondo. L’era di Zoom e Tik Tok.

Le App più scaricate ad Aprile 2020 in Italia e nel Mondo. L’era di Zoom e Tik Tok.

Nella prima metà del 2020, a causa della pandemia Covid19, il mondo è stato stravolto da tanti punti di vista. La classifica delle Top App scaricate sui due principali store mondiali è uno dei tanti riflessi di alcune nuove dinamiche e abitudini in corso.

In Italia rispetto ai mesi e agli anni precedenti app come Facebook, Instagram, Whatsapp e Messenger scompaiono dalla TOP 10 a favore delle app di video conference, 7 su 10 di questa classifica. Questo trend si conferma solo in parte anche a livello Mondiale dove resta stabile la leadership di Tik Tok.

TOP 10 App Italia

Top App Italia, Aprile 2020 (Fonte App Annie)
CONTINUA A LEGGERE

Case Study: 7 ispirazioni da Burger King durante il Covid19

Case Study: 7 ispirazioni da Burger King durante il Covid19

Tra Marzo e Maggio 2020 abbiamo visto raccontare il periodo d’emergenza dal punto di vista dei brand. A spanne direi che nell’80% dei casi le comunicazioni si sono allineate ad uno standard “da manuale” in cui tendere al rassicurante e al politicamente corretto è stato sicuramente l’obiettivo primario. Questo approccio alla comunicazione del marchio ha sia effetti positivi che negativi.

?Positivo è il fatto che una comunicazione che utilizzi termini e toni di voce sobri, familiari (nel senso di già ascoltati dai media) e rassicuranti riduca il “rischio” di un fraintendimento del messaggio spesso delicato.
☹️Al tempo stesso però, c’è l’effetto negativo di assomigliare ad una moltitudine di messaggi simili firmati da altri brand e quindi di perdere il primo obiettivo di ogni comunicazione pubblicitaria: la memorabilità. A questo si aggiunge il limite del mancato raggiungimento di una fascia di utenti più critica ed esigente.

CONTINUA A LEGGERE

Le 5 notizie più virali del 2020 (update maggio)

Le 5 notizie più virali del 2020 (update maggio)

Dall’analisi delle pagine Facebook dei 35 quotidiani con maggiore diffusione in Italia ecco le 5 news a maggior tasso virale tra quelle pubblicate durante i primi 5 mesi del 2020. Di seguito a questa breve gallery condivido qualche considerazione utile a chi si occupa di comunicare sui social nel settore dell’informazione.

Sfoglia la gallery…

CONTINUA A LEGGERE