fbpx

App: le più scaricate al mondo nel 2020

App: le più scaricate al mondo nel 2020

App: le più scaricate al mondo nel 2020
Condividi

Il fine anno è sempre tempo di resoconti. Tra i millemilioni di dati che tengo d’occhio costantemente ci sono quelli delle app e dei giochi mobile più scaricati. Pur non occupandomi di sviluppo di applicazioni ritengo fondamentale comprendere i trend che stanno dietro l’utilizzo dei dispositivi mobile tanto a livello locale che mondiale.

Sapere come sta evolvendo la diffusione di una piattaforma Social, valutare le dinamiche che sono dietro un gioco di successo e, più in generale, immaginare come gli utenti trascorrono il proprio tempo ci aiuta a comprendere quando, con che linguaggio, su che canale e con che contenuto provare a intercettarlo e attirare la sua attenzione.

Dall’analisi delle due classifiche del 2020 relative alle app più scaricate in generale su Android e iOS e alle game app risultano evidenti alcuni trend:

  • TikTok è stata l’app protagonista dell’anno, elemento che è impossibile trascurare ormai nelle strategie social di diversi settori (anche se non tutti).
  • Facebook, Instagram e Whatsapp, sono saldamente in cima alle app più diffuse. Nessuna crisi alle porte per il leader della comunicazione social.
  • Zoom e Meet, app per le video call, rappresentano la punta dell’iceberg dei trend dello smartworking (e delle smart Relationship). È finalmente sdoganato questo format di comunicazione che per anni è stato limitato sia tecnologicamente che a livello di adozione.
  • Il successo di giochi come Garena, Subway Surfer o Among Us mostrano come nell’anno globalmente più “sedentario” di sempre siano stati i giochi d’azione e i giochi con dinamiche di co-partecipazione degli utenti ad avere successo.


Ecco a voi le classifiche 2020:

App più scaricate al mondo nel 2020 – Fonte Appfigures, Dicembre 2020
Mobile Game più scaricati al mondo nel 2020 – Fonte Appfigures, Dicembre 2020
Vincenzo Dell'Olio

Nei 18 anni di esperienza nel settore della comunicazione e del markerting digitale ha ideato e seguito le strategie di grandi Aziende come Volkswagen, Audi, Parmalat, Bonomelli, Riza Editore, Rai Trade, Monster, Sony Mobile, Vans, Red Bull. Dal 2015 è docente per il corso di Social Media e Web TV all’Università IULM di Milano. Dal 2021 insegna Digital Content Strategy allo IED. Scrive tanto, analizza, non è immune dalle serie tv e il sabato pomeriggio si dedica alla sociologia.