[HOW TO] Come costruire un'iniziativa Virale (Appunti, seconda parte)

[HOW TO] Come costruire un'iniziativa Virale (Appunti, seconda parte)

Condividi
Ecco dunque, come anticipato in chiusura del post introduttivo alla produzione di contenuti viral, i 10 principali paletti posti dai clienti che stroncano sul nascere la creatività Viral.
Di solito la frase inizia così:
Ottimo, si parte allora. Mi aspetto una proposta fortemente virale, voglio vedere centinai di migliaia di visualizzazioni. Mi raccomando però …

e continua con:

01. … rispettiamo l’immagine coordinata aziendale”

02. … usiamo ironia ma ricordiamoci che siamo un marchio serio”
03. … che emergano le principali caratteristiche del prodotto”
04. … mettiamo il logo aziendale ben in vista”
05. … evitiamo parodie sulle minoranze sessuali o gli stranieri”
06. … evitiamo parodie sui grassi, i calvi, i gobbi e cose così..”
07. … evitiamo parodie sugli anziani o i bambini”
08. … evitiamo parodie sulla politica”
09. … evitiamo parodie su noi stessi”
10. … evitiamo riferimenti sessuali troppo espliciti”

Amici clienti, abbiate pietà dei nostri cervelli in tempesta, con un po’ di fiducia è possibile cavalcare idee davvero efficaci. Colleghi creativi: da bravi creativi, appunto, trovate la maniera migliore per condividere con il cliente questa premessa al “cosa NON dire”… prima che sia troppo tardi.

Vincenzo Dell'Olio

Nei 15 anni di esperienza nel settore della comunicazione e del markerting digitale ha ideato e seguito le strategie di grandi Aziende come Volkswagen, Audi, Parmalat, Bonomelli, Riza Editore, Rai Trade, Monster, Sony Mobile, Vans, Red Bull. Dal 2015 è docente per il corso di Social Media e Web TV all’Università IULM di Milano. Scrive tanto, non è immune dalle serie tv e il sabato pomeriggio si dedica alla sociologia.

Lascia un commento