🐶 Case Study: con Petz i cani comprano online.

🐶 Case Study: con Petz i cani comprano online.

🐶 Case Study: con Petz i cani comprano online.
Condividi

Non possiamo ancora affermare che ormai online comprano cani e porci solo perché dei porci non abbiamo traccia… sui cani invece, siamo sicuri: loro possono farlo.

È quello che succede con Pet Commerce, un sito brasiliano di prodotti per cani che, grazie all’intelligenza artificiale e alla tecnologia di riconoscimento facciale, aiuta i proprietari a comprendere cosa attira maggiormente l’interesse dei propri amici a quattro zampe in modo da effettuare l’acquisto più gradito a loro.

Quello dei prodotti per gli animali domestici è un mercato gigantesco, in forte espansione e specializzazione. I proprietari, d’altra parte, si pongono sempre più in maniera critica verso la scelta del prodotto giusto, basti pensare ad esempio alla verticalizzazione di alcuni siti che vendono solo prodotti biologici per animali domestici, ai ristoranti pet friendly con menù speciali anche per gli animali, etc.. In questo quadro così complesso e competitivo diventa vincente la capacità di pensare a come fare uso delle tecnologie disponibili, come in questo caso quelle di analisi biometriche e delle emozioni, per agevolare la scelta del consumatore.

Petz, l’azienda proprietaria dell’ecommerce in questione, ha trovato il suo modo. Di sicuro non è l’unico.

Naturalmente questa riflessione vale al di là della case study e del mercato esaminato e a maggior ragione è applicabile ai prodotti destinati all’essere umano. Provate a rifletterci su e a cercare l’applicazione nel vostro settore di competenza.

Vincenzo Dell'Olio

Nei 15 anni di esperienza nel settore della comunicazione e del markerting digitale ha ideato e seguito le strategie di grandi Aziende come Volkswagen, Audi, Parmalat, Bonomelli, Riza Editore, Rai Trade, Monster, Sony Mobile, Vans, Red Bull. Dal 2015 è docente per il corso di Social Media e Web TV all’Università IULM di Milano. Scrive tanto, non è immune dalle serie tv e il sabato pomeriggio si dedica alla sociologia.

Lascia un commento